Quanto costa il cuore? 

I maestri spirituali dell'Estremo Oriente nonché dell'Occidente insegnano che la realtà materiale, percepibile dai sensi, è solo un'illusione. Una persona, che capisce di esser costituita in maggioranza dell'elemento spirituale, oltre quello materiale, crea nella sua mente immagini e pensieri positivi permettendosi di meglio reggere la propria esistenza. La visione del mondo non è quindi nient'altro che una somma risultante dell'immaginazione di tutte le persone. Purtroppo i problemi, spesso creati da noi stessi, stavolta ci sovrastano. Non siamo in grado di farcela. Sopratutto quando siamo bombardati con altre informazioni negative: quelle riguardanti liti dei politici, tragedie e la realtà del consumismo. Ci vuole tantissima forza di volontà per respingerle da noi e aprirci agli altri. C'è un paese dove, una volta all'anno, si aprono tutti i cuori. È la Polonia, di sicuro associata dalla maggior parte di voi al papa Giovanni Paolo II, a Walesa, a Boniek oppure... alla vodka polacca. Sono i stereotipi più comuni riguardanti il nostro paese. Eppure i polacchi hanno ancora qualcos'altro. Si chiama “La Grande Orchestra dell'Aiuto Festivo”. Un giorno all'anno, oltre 120.000 volontari lasciano da parte i loro affari, prendono salvadanai e raccolgono soldi per le strade delle città, sui tram, gli autobus, ai cinema ed alle feste. Quel giorno gli artisti danno concerti gratuitamente. Lo scopo è uno solo, quello di raccogliere più soldi possibile per poter aiutare. Ogni donatore, dopo aver gettato la sua moneta nel salvadanaio, riceve dal volontario un cuore rosso. Il cuore costituisce un simbolo di quest'azione. La festa dura un giorno intero fino al gran finale trasmesso dalla TV, durante cui vengono licitati i “cuori d'oro”. La licitazione nazionale di una serie limitata dei cuori d'oro si svolge in diretta. Quest'anno il cuore n° 1 è stato venduto per “solo” 351.984,93 dollari. In somma si è riusciti a raccogliere oltre 6 milioni di dollari che verranno destinati all'acquisto dell'impianto medico per ospedali in tutta la Polonia. Il culmine di questa manifestazione è sempre “la luce al cielo”, uno spettacolo di fuochi d'artificio che inizia puntualmente alle 20 ed illumina il cielo sopra il paese. È un momento in cui i cuori polacchi sono visibili al meglio dallo spazio cosmico. Esiste ancora al mondo un'altra tale nazione che uscirebbe lo stesso giorno per le strade, in piena solidarietà, per raccogliere soldi ai fini caritativi? Forse bisognerebbe prendere l'esempio dei polacchi. Una volta, vent'anni fa, un uomo solo ha inventato l'idea della Grande Orchestra dell'Aiuto Festivo provando che ognuno può dare l'inizio ad un tale “festa”. Sogniamo non da oggi di un'epoca quando le raccolte di soldi non saranno più necessarie e quando i cuori non saranno più esposti alla vendita. Se vogliamo che il paese, in cui abitiamo, sia all'altezza delle nostre aspirazioni, non basta limitarsi a prestare l'aiuto l'uno all'altro. Bisogna anche creare nelle nostre menti un'immagine che si unisca ai nostri sogni, perché, come insegnano i maestri spirituali dell'Estremo Oriente e dell'Occidente: il nostro futuro sarà così come ce l'inventeremo.

Madlen Namro



[ view entry ] ( 245 views )   |   ( 2.9 / 1238 )


<<First <Back | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | Next> Last>>